"BEN OLTRE LE IDEE DI GIUSTO E SBAGLIATO C’E’ UN CAMPO. TI ASPETTERO’ LAGGIU” – J.RUMI

"BEN OLTRE LE IDEE DI GIUSTO E SBAGLIATO C’E’ UN CAMPO. TI ASPETTERO’ LAGGIU” – J.RUMI

Ad attendere Mohammad non è un campo sconfinato ma un fazzoletto di terra buona e generosa. Un rettangolo di vita grande abbastanza per piantarci sogni genuini e vederli crescere con dignità. Dal terriccio bruno nasce il verde della natura e da quest’ultima rinasce la vita di un ragazzo. A Montegrosso c’è Pietro Zito e il suo piccolo grande orto...

NAZARIO BISCOTTI - LA PUGLIA LAGUNARE PROTAGONISTA A EXPO 2015

NAZARIO BISCOTTI - LA PUGLIA LAGUNARE PROTAGONISTA A EXPO 2015

CONTAMINAZIONI
A cura della Redazione

Scelta delle materie prime, soprattutto locali, conoscenza del territorio e dei fornitori, danno origine a dei piatti di forte tradizione ma rielaborati ed attualizzati.
La cucina di Nazario Biscotti, chef del ristorante “Le antiche sere” di Lesina (Foggia), insieme alla moglie Lucia, è la protagonista,  per tutto il mese di giugno,  del ristorante regionale Puglia, nel padiglione Eataly all’Expo Milano 2015.

LA MACCHIA MEDITERRANEA SEMPREVIVA DI SALVATORE SAVA

La prima volta che i lavori concettuali di Salvatore Sava sono comparsi in terra di Brindisi era il 1995: sulla spiaggia del litorale erano i Cervelli per Lune-Sole, una serie di zucche di gesso su cellophane nero. Nell’agosto 1999, tra altre installazioni che rincorrevano il tema “Verso…dove?”, sono approdati sulla banchina del porto i suoi Gabbiani, opere storiche, tuttora interessanti.

VITE D'ARTISTA - La grande arte in un Vino

Se è vero che fare il vino è un’arte, e che gli ottimi vini, a ragione, sono considerati delle vere e proprie opere d’are, allora non suonerà strana la scelta di Claudio Quarta Vignaiolo di chiamare la sua ultima creatura  “Vite d’artista”.  Arte e vino rappresentano un connubio formidabile, se pensiamo alla capacità del vino di riscrivere l’esistente esprimendo ogni volta un insieme diverso, fatto di uve, di vitigni, di cru, di sensibilità e tecniche, alla stregua di una tela o di una scultura. Per dirla con lo stesso Quarta “arte e vino sono capaci entrambi di ispirare l’essenza creativa dell’uomo e reinterpretare il rapporto con la terra”.
Un tema, questo, che ci ha incuriosito e motivato ad accettare l’invito al lancio di “Vite d’Artista” , collezione di pregiate etichette in edizione limitata, che ogni anno sarà dedicata a un artista contemporaneo. L’iniziativa si è svolta a Cantina Moros di Guagnano, la più piccola di casa Quarta e ha registrato la partecipazione di numerosi amici ed enocultori.
La Serie 1 di Vite d’Artista è dedicata a Ercole Pignatelli: un blend rosso di Sanpaolo Taurasi Riserva 2009, Oro di Eméra 2012 e Moros Salice Salentino Riserva 2012. “Un rosso robusto ed elegante, come Ercole”, lo ha definito Quarta. Come il blu che campeggia sull’etichetta, ispirata a “Proliferazione”, una delle più recenti opere di Pignatelli esposta al Mia Fair di Milano. “Lo stesso blu”, ha proseguito un emozionato Quarta, “che casualmente e in modo bizzarro ci ha fatti conoscere 20 anni fa, entrambi salentini a Como. Il blu della mia auto colpì Ercole: mi fermò per dirmelo, era estasiato da quella particolare sfumatura di colore. Nacque così un’amicizia singolare, ed io mi innamorai subito della sua arte”. Per questo la scelta di dedicare la prima etichetta di “Vite d’artista” a Pignatelli: un tributo a un grande artista internazionale che ha sempre mantenuto un forte legame con la sua  terra.
E (anche) di questo suo forte legame con il Salento, dei progetti in cantiere e di tanti ricordi  ha parlato lo stesso maestro Pignatelli ospite  della serata insieme a Toti Carpentieri, il quale invece nel suo intervento ha descritto Vite d’Artista espressione di quel “collezionismo emozionale bifronte dalla parte dell’arte e dalla parte del vino, nato nel 1945 per iniziativa del leggendario Château Mouton Rothschild”. 
Una vera e propria festa, per gli 80 anni di Pignatelli che ha spento le candeline nel corso della serata, ma  non solo: il 2015 è infatti un anniversario simbolico per lo stesso Quarta, biologo genetista che 10 anni fa decise di abbandonare l’attività scientifica, che lo aveva condotto negli Stati Uniti  dove fece quotare al NASDAQ di New York la società di biotecnologie che aveva fondato per salvare il Centro di Ricerche di Gerenzano, noto in tutto il mondo per l’eccellenza delle sue ricerche. 
Inizia così la sua “seconda vita” di vignaiolo, dando corpo a un’idea che coltiva da anni: produrre vini capaci di esprimere l’essenza del territorio di provenienza. Nascono così le sue attuali tre cantine: oltre a Moros, Tenute Eméra a Marina di Lizzano (TA) e Cantina Sanpaolo, in provincia di Avellino.

A cura della Redazione Puglia Expo

VIAGGIO SULLE ALI DEL CANTO

VIAGGIO SULLE ALI DEL CANTO

Vi invitiamo a compiere un viaggio sulle ali del canto, tracciando e percorrendo con le note, le straordinarie vie musicali della Puglia. Proveremo a far rivivere, riproponendola alla contemporaneità, alle nuove generazioni, l’avventurosa vicenda umana ed artistica di musicisti pugliesi per nascita o per amore! Di volta in volta con un artista potremo incontrare un’opera, una città, un teatro, le sue tradizioni , i suoi riti,  un prodotto della terra o un piatto tipico che ne racconti l’essenza più genuina ed autentica.